Caricamento

News

Leggi le ultime novità e rimani aggiornato

30 aprile 2018

GDPR

Il 25 maggio 2018 diventeranno applicabili le disposizioni del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (in inglese GDPR , General Data Protection Regulation), noto anche come Regolamento UE 2016/679. Si tratta di un Regolamento con il quale la Commissione Europea intende rafforzare e rendere più omogenea la protezione dei dati personali di cittadini dell’Unione Europea e dei residenti nell’Unione Europea, sia all’interno che all’esterno dei confini UE. Il testo, pubblicato su Gazzetta Ufficiale Europea il 4 maggio 2016 ed entrato in vigore il 25 maggio dello stesso anno, inizierà ad avere efficacia il 25 maggio 2018. Il testo andrà a sostituire la direttiva sulla protezione dei dati (ufficialmente Direttiva 95/46/EC) istituita nel 1995, e abrogherà le norme del Codice per la protezione dei dati personali (dlgs.n. 196/2003) che risulteranno con esso incompatibili. Il Contesto: In questo contesto di ampliamento e cambiamento normativo le PMI Italiane ed i Professionisti si trovano a dover combattere su più fronti : da un lato, il complesso adeguamento dei processi alle nuove disposizioni di legge e dall’altro, un ambiente virtuale sempre più pericoloso e costoso in caso di perdita di dati. In Italia il fenomeno ed il costo dei crimini informatici infatti è in forte aumento : ·         Tra settembre 2015 e settembre 2016 più di un’impresa italiana su tre ha subito un attacco Cyber ·         Il 43,7% delle PMI ha subito attacchi informatici con danno. ·         Nel 2015 il costo medio per record perso o rubato ha raggiunto i 158 dollari* ·         Rispetto al 2013 il costo totale di una violazione dei dati è cresciuto del 29%** Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman","serif";} Le principali novità introdotte dal regolamento: ·         La definizione di dati personali è più ampia; ·         Le sanzioni in caso di data breach*; ·         Obbligo di valutazioni di impatto del rischio sulla privacy; ·         Nuovi obblighi di notifica in caso di violazione; ·         Le modifiche alle regole per ottenere un valido consenso; ·         Per alcune società la nomina di un responsabile della protezione dei dati (DPO) sarà obbligatoria; ·         Il diritto all'oblio; ·         Se l'azienda non ha sede in Europa, sarà comunque necessario rispettare il regolamento; ·         Il trasferimento internazionale dei dati; ·         Responsabilità del trattamento dei dati;   *Cos’è il data breach: Con il termine data breach si intende un incidente di sicurezza in cui dati sensibili, protetti o riservati vengono consultati, copiati, trasmessi, rubati o utilizzati da un soggetto non autorizzato. Solitamente il data breach si realizza con una divulgazione di dati riservati o confidenziali all’interno di un ambiente privo di misure di sicurezze (da esempio, su web) in maniera involontaria o volontaria. Tale divulgazione può avvenire in seguito a   perdita accidentale, f urto , infedeltà aziendale, accesso abusivo. La nostra soluzione Breach Response E’ la polizza studiata apposta per i professionisti che li protegge da disastri quali perdita, indisponibilità e corruzione dei dati, violazione degli obblighi di riservatezza, sia in termini di responsabilità civile, sia per le perdite causate da atti dolosi e/o negligenza. La polizza inoltre comprende una vasta gamma di servizi per la gestione della crisi successiva all’evento. Le garanzie in breve: A.     Responsabile per la sicurezza delle informazioni e privacy B.      Servizi per la gestione di una violazione della privacy*** C.      Costi di istruttoria D.     Responsabilità per l’attività multimediale e pubblicitaria E.      Costi e spese PCI F.      Perdite per mancata protezione dei dati G.     Cyber estorsione H.     Danni relativi all’interruzione della propria attività *fonte (IBM & Ponemon Institute 2016 Cost of Data Breach Study) **fonte (McAfee Labs 2016 threat predictions report) ***Servizi per la Gestione di una Violazione della Privacy , a titolo esemplificativo: 1. Servizi di Esperti Informatici; 2. Servizi Legali; 3. Servizi di Notifica 4. Servizi di Call Centre; 5. Servizi di Soluzione e Mitigazione della Violazione; 6. Spese per Pubbliche Relazioni e Gestione della Crisi. v\:* {behavior:url(#default#VML);} o\:* {behavior:url(#default#VML);} w\:* {behavior:url(#default#VML);} .shape {behavior:url(#default#VML);} Normal 0 false 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman","serif";}

LEGGI TUTTO


LO STIVALE SI MUOVE:

L’ Italia , non ci sorprende, è un paese altamente sismico . La principale   causa è la sua posizione lungo il margine fra due placche tettoniche che collidono, quella Eurasiatica e quella Africana: L'attrito tra le due placche provoca i terremoti a cui abbiamo assistito fino a oggi, generando uno spostamento lento e inesorabile che spinge in due direzioni l'intera penisola.   Si tratta di un processo lungo ma inevitabile che cambierà drasticamente l' aspetto morfologico della nostra penisola. Le stime degli esperti sono sempre più precise e confermate dai fenomeni sismici degli ultimi anni, da quelli in Umbria a metà degli anni Novanta, fino agli ultimi tra agosto e ottobre ad Amatrice e Castelsantangelo sul Nera, tra l'Umbria, il Lazio e le Marche: la penisola italiana è destinata quindi   a cambiare profondamente. Questa conoscenza e i recenti eventi sono fondamentali perché ci permettono di prepararci all'arrivo di nuovi sismi che sicuramente porteranno con sé ulteriori danni, dato anche il sempre più elevato livello di urbanizzazione e data l’alta vulnerabilità delle strutture. Il legislatore, attraverso la legge di stabilità del 2018 (Legge di Bilancio) ci da tuttavia alcuni strumenti pratici per incentivare la mitigazione e la prevenzione di questo rischio tramite:   ·          L’ adeguamento delle strutture ( Tra le misure approvate la possibilità di detrazione delle imposte fino all’85% per interventi in condominio e fino all’80% per le abitazioni che riducono il rischio sismico)     ·          La stipulazione di polizze a copertura del rischio (Per le nuove polizze stipulate dal 1° gennaio 2018, si può detrarre il 19% dall’Irpef dei premi per assicurazioni per il rischio di eventi calamitosi sulle case . Queste polizze sono esentate dall’imposta sulle assicurazioni. )  NOSTRA SOLUZIONE:                Noi possiamo offrirVi una soluzione assicurativa mirata per gli Eventi catastrofali :   -           Copertura per Terremoti , Eruzioni Vulcaniche, Inondazioni, Alluvioni, Mareggiate, Frane e Valanghe; -           Garanzia anticipo indennizzi pari al 50% del danno totale; -           Fabbricati assicurabili   fino ad € 3.500.000,00 di valore; -           Premio esente da imposte Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman","serif";} Contattateci senza impegno per maggiori info, documentazione e preventivi personalizzati.

LEGGI TUTTO

30 aprile 2018